Facebook, insieme ad Instagram (praticamente da tempo parliamo della stessa azienda) sono ormai i social network con più affluenza e discussione, anche se molti utenti non rispettano le normative della pittaforma.

In queste ultime settimane infatti sono stati multati diversi utenti per un comportamento non consono o fuori dalle righe.

In questo caso parliamo di un uomo di 68 anni di Alghero, condannato dal Tribunale di Sassari a pagare 800€ di multa a causa di un comportamento scorretto all’interno della piattaforma.

 

Prestate attenzione.

Tutto ha preso piede nel 2016, quando il sindaco di Alghero ha condiviso sul suo account facebook un articolo del Sole 24 Ore.

Questo articolo rivelava la storia di Domenico Manca titolare dell’omonima azienda che produce il famoso Olio San Giuliano, della sua commercializzazione e successo anche nei mercati internazionali (Stati Uniti e Giappone in primis).

Molti concittadini dell’imprenditore hanno osannato ed appoggiato l’articolo sull’azienda in questione, come orgoglio locale di un imprenditore di successo e come esempio di “green economy”.

Tutti tranne una persona.

 

Haters Multe Facebook

 

L’uomo ha infatti insultato e calunniato l’imprenditore locale commentando sotto l’articolo del Sole 24 Ore, facendo scattare una denuncia per diffamazione.

L’avvocato della parte offesa afferma:

Nel commento, l’autore non si è limitato ad esprimere una critica ma ha utilizzato parole pesanti e offensive oltre che false, offendendo e creando un danno all’azienda di Domenico Manca.

La Polizia postale è risalita subito all’uomo in questione (visto che il nome usato all’interno della piattaforma non era reale).

La diffusione di commenti, messaggi e conversazioni all’interno di questi social media hanno una potenziale capacità di diffusione illimitata (un numero indefinito di utenti).

È quindi necessario pensare molto attentamente a cosa scrivere e come porsi in questi casi.

La differenza tra virtuale e reale è molto sottile, dato che il proprio messaggio può arrivare a milioni di persone e causare problemi al destinatario.

 

Fonte: TecnoAndroid.it

Segui le ultime notizie digitali

  • Niente SPAM, lo odiamo quanto te. Lasciando la tua mail invieremo solo notizie ed informazioni di Unity Solutions. Rispettiamo le normative europee e in nessun caso i tuoi dati saranno ceduti a terzi o verso altri servizi. Qui la Privacy Policy.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.